La Pratica

L’aikio è un’arte marziale tradizionale giapponese creata dal maestro Morihei Ueshiba (1883-1969), nel secolo scorso. Pur fondandosi sui principi delle antiche tecniche dei samurai, essa è stata elaborata per risultare utile ai praticanti dei tempi odierni ed è un’attività estremamente adatta a tutte le età, a donne, uomini, ragazzi e bambini (a partire dai 5 anni).

IkkyoTenkan
Disegno di Domenico Zucco

 

Iscriversi ad un corso di aikido significa, oltre che apprendere delle efficaci tecniche di difesa, puntare sui seguenti obiettivi: salute, stabilità emotiva, vitalità, pienezza, sensibilità ed incremento delle capacità personali. Questo risulta possibile perché nella pratica dell’aikido non studiamo solo l’aspetto marziale ma anche il rilassamento profondo, il controllo dell’energia vitale ( pranayama) e la meditazione, cioè i principi e le leggi che regolano il sistema mente-corpo e le leggi spirituali. Ad un livello più profondo, l’aikido risulta quindi essere una via di Realizzazione indirizzata alla scoperta del Vero Io.

L’aikido è una via per la crescita fisica, psicologica e spirituale che il Fondatore ha messo a disposizione di tutti coloro che vogliono lavorare per la pace e l’armonia di tutto il genere umano. Praticando l’aikido si ha così l’opportunità di studiare il patrimonio di conoscenze tecniche e spirituali dell’estremo oriente, utili per arricchire la nostra vita.

Questo ci permette di definire l’aikido come Via evolutiva, rivolta a tutti coloro che sono interessati a rendere la loro vita più piena e gioiosa. Oltre ad apportare i benefici tipici della meditazione, l’aikido è anche un’eccellente attività aerobica che crea forti legami di amicizia attraverso una pratica che insegna “lo stare insieme” in empatia e fratellanza. L’Aikido inoltre insegna a superare le diverse paure che si presentano nella vita trasformandole in energia propulsiva ed entusiasmo nel vivere e nel mettere in azione le proprie idee.

randori

Dal punto di vista storico l’Aikido si basa sull’esecuzione di antiche tecniche di derivazione marziale, finalizzate alla neutralizzazione, mediante bloccaggi, leve articolari e proiezioni, di uno o più aggressori disarmati o armati. Sintesi ed evoluzione di antiche tecniche mutate dal ju-jutsu classico, dal kenjutsu (la tecnica della spada) e dal jojutsu (tecnica del bastone), l’Aikido trova la propria originalità ed efficacia in una serie di movimenti basati sul principio della rotazione sferica.

Gli Esami

Programma degli esami

Aikikai programma esami Vers.2015

Tempistiche per passaggio di grado

KYU

 livello   grado   mesi
pratica 
 ore
pratica
 
 10  Kyu    
 9  Kyu    
 8  Kyu    
 7  Kyu    
 6  Kyu  2  20
 5  Kyu  2  20
 4  Kyu  3  60
 3  Kyu  4  90
 2  Kyu  4  100
 1  Kyu  5  120

DAN
L’Età minima per il conseguimento del 1° dan è di 15 anni

 livello   grado   anni
pratica
 
 mesi
pratica
 
 ore
pratica
 
 1  Dan    12  200
 2  Dan  2    500
 3  Dan  3    600
 4  Dan  4    800
 5  Dan      
 6  Dan      
 7  Dan      
 8  Dan      
 9  Dan      
  • Le tempistiche sopra citate si riferiscono al tempo minimo previsto per il passaggio tra un esame e l‘altro.
  • La Segreteria Nazionale sarà ligia nel far rispettare le tempistiche minime sopra riportate.
  • I salti di grado saranno convalidati solo se rispettata la somma dei tempi minimi previsti (esempio: da 5° kyu a 3° kyu tempo minimo 7 mesi 150 ore)
  • Per i nuovi esami sarà considerata la somma dei nuovi tempi minimi (esempio:per lo shodan sono necessari 36 mesi – 650 ore di allenamento)